domenica 1 marzo 2015

Nella patria del radicchio rosso: la Festa di Dosson (Treviso)

A Dosson, il paese di Antonio de Pieri detto Fascio vincitore della prima mostra del radicchio (20 dicembre 1900), da quasi trent'anni viene organizzata - in chiusura di stagione - un'affermata Festa del Radicchio Rosso.


Prima festa del radicchio rosso di Dosson, 1987
La nascita della Festa del Radicchio Rosso di Dosson è annunciata 
il 6 gennaio 1987 da un semplice trafiletto sulla Tribuna di Treviso
firmato da Marino Silvestri.

Nelle prime quattro edizioni la festa ebbe luogo presso il bocciodromo coperto della Trattoria Sicilia, in via Santi, sulla strada per Preganziol, nel cuore dell'area storica di produzione del pregiato radicchio rosso tardivo.

Prima festa del radicchio rosso di Dosson, 1987 - 
Festa del Radicchio Rosso di Dosson: il dépliant della prima edizione (1987)
tenutasi presso il bocciodromo coperto della trattoria Sicilia.
Il piatto della Prima festa del radicchio rosso di Dosson, 1987 - 
Festa del Radicchio Rosso di Dosson: il piatto ricordo della 1.a edizione (1987). 
Prima festa del radicchio rosso di Dosson, 1987 - depliant con il programma - 
Festa del Radicchio Rosso di Dosson: il programma della prima edizione (1987)
Prima Festa del Radicchio Rosso di Dosson, diploma di partecipazione      
all'espositore Valentino Cocchetto
Il sindaco di Casier Giacomo Dalla Toffola
e il presidente dell'Associazione Produttori di Radicchio Rosso di Dosson
 Paolino Sartorato al taglio del nastro di una delle prime edizioni della Festa.

Dopo il successo delle prime quattro edizioni il gruppo promotore della festa, guidato da Paolino Sartorato, decise di ufficializzare la Associazione Produttori di Radicchio Rosso di Dosson - (Rogito 10 dicembre 1991 del notaio Umberto Cosmo, Treviso).



Statuto dell'Associazione Produttori di Radicchio Rosso di Dosson.

L'art. 1 dello Statuto recita: « L'Associazione, retta dagli articoli 36 e seguenti del C.C. è denominata "Associazione Produttori Radicchio Rosso di Dosson", e ha sede in Dosson di Casier (TV) presso Villa de Reali Canossa, in via Roma.
L'Associazione potrà mutare la propria sede nell'ambito del Comune di Casier su semplice delibera del Consiglio di Amministrazione.
L'Associazione è apolitica e ha lo scopo, senza fini di lucro, di promuovere e divulgare nella Regione Veneto, nel territorio nazionale ed all'estero, la produzione e la commercializzazione del radicchio rosso di Dosson.
L'Associazione promuove e favorisce fiere convegni, congressi, incontri di studio, corsi di formazione professionale ed altre manifestazioni a contenuto culturale e ricreativo per la valorizzazione del radicchio rosso di Dosson e lo sviluppo delle tecniche di coltivazione e di imbianchimento. »
Art. 5 - A formare il primo Consiglio di Amministrazione, in carica fino al 31.12.1992 sono Paolino Sartorato, Giovanni Battistella, Ilario Moino, Ottorino Nascimben, Giovanni Signoretti, Gino Pessato, Renzo Andreatto, Lucio Caner, Bruno Pavan, Dino Rizzante e Sergio Scudeler, «con avvertenza che il primo, secondo, terzo, quarto, quinto e il decimo, sono Produttori di radicchio.» 
Art. 6 - Sono eletti ad unanimità alle cariche di presidente, vicepresidente e segretario, rispettivamente:
Paolino Sartorato, Giovanni Battistella e Renzo Andreatto.
Art. 7 - Probiviri: avv. Giuseppe Ruberti (Carbonera, 1936), Giuseppe Loschi (Zero Branco, 1927 - residente a Treviso) e Lino Massolin (Ponzano Veneto, 1936 - residente a Dosson).

Erano inoltre presenti all'atto notarile, nello studio del dr. Umberto Cosmo in via Santa Margherita 44 a Treviso: Ferruccio Andretta, Guerrino Carraretto, Lorenzo Martin, Valerio Miatto, Angelo Nascimben e Ampelio Gatto.




Durante la festa di Dosson viene emesso anche un annullo postale, curato dal noto filatelico Luciano Donadello e recante nel recto della cartolina la riproduzione di un'opera di un artista locale. 
In occasione della festa del 1994 fu riprodotta La fatica della raccoltaparticolare di un acquerello del 1993 di Livio Scattolin.


Festa del Radicchio Rosso di Dosson, 1994.
Annullo filatelico con riproduzione de La fatica della raccolta 
del pittore Livio Scattolin

Annullo postale in occasione dell'ottava Festa del Radicchio 
Rosso di Dosson (1994), a cura di Luciano Donadello


                                                                                                              



Per ulteriori notizie sulla storia della Festa del Radicchio Rosso 
(tardivo) di Dosson vai su:

- Sito dell'Associazione Produttori Radicchio Rosso di Dosson

- Pagine 92/105 del libro RAICI

Nessun commento:

Posta un commento